Realizzazione impianti commerciali

impianti commerciali

Gli impianti elettrici per gli usi commerciali non si discostano da quelli per abitazione, fanno riferimento in particolare alla norma CEI 64-8 e viene realizzato di tipo incassato sottotraccia, con cavi sfilabili in tubo rigido o pieghevole; comandi e prese incassate, o con tubo rigido o canaletta posati esternamente, a vista; comandi e prese con scatole esterne. Tutti i materiali utilizzati sono sottoposti a marchiatura IMQ e CE ed ogni normativa CEI ne regola l'utilizzo e la posa (CEI 23-39). Per quanto riguarda il numero dei cavi che possono essere posati all'interno di tubazioni sono regolate dalla norma CEI 64-8/5, in modo da poter lasciare un certo quantitativo di aria sufficiente al raffreddamento degli stessi, mentre per canalizzazioni sono regolate dalla CEI 23-32 e 23-19. Anche per le scatole di derivazione, quelle scatole dove si effettuano i collegamenti tra più cavi, esiste una normativa che regola il quantitativo dei tubi inseribili e di conseguenza anche il numero dei fili collegabili (CEI 64-8/4 art.412.2.3). I circuiti realizzati per il buon funzionamento dell'impianto possono convivere nelle stesse canalizzazioni o tubazioni solo se sono dello stesso genere o natura, ad es. l'impianto luce può convivere con l'impianto di forza motrice (prese di corrente), ma questi non posso con cavi relativi a linee telefoniche, linee dati per PC o TV.

Data
Aprile 28, 2013

Realizzato e ideato
TecnoSystem Magnanti s.r.l